I capelloni a Radio Luxembourg

C’è la storia del Settebello che non è una carta da gioco ma uno storico treno che ha fatto su e giù per la nostra penisola, c’è la storia di Erwin Perzy e della sua strana invenzione che contiene neve. C’è anche la storia dei capelloni che Totò, nel film Capriccio all’italiana, tenta di disinfettare con del Ddt e che per molti italiani degli anni ’70 erano da pulire o picchiare. Infine, c’è la storia di un gruppo di ragazzi che fanno jazz senza mai pensare alla popolarità. Si chiamano Sultan of a swing e a loro interessa solo la musica.

Ci sono quattro storie in Radio Luxembourg, quattro storie semplici ma che vale la pena ascoltare. A raccontarle Roberto Sammito accompagnato da audio estratti da telegiornali d’epoca che raccontano del Settebello e dei suoi passeggeri e dei capelloni a Roma. Imperdibile una rara canzone di Gilla.

Radio Luxembourg va in onda tutti i mercoledì alle 20 su Radio Zammù, se siete stanchi dei soliti programmi avete trovato quello che fa per voi.

Ascolta dalle 20 su www.radiozammu.it o fm 101 in zona Catania.

Clicca e ascolta le puntate precedenti

Iscriviti alla pagina su Facebook e proponi le tue storie.

Scaletta
Rolling stones – Paint it black
Gilla – Il mio amore è un capellone
Creedence clearwater revival – Fortunate son
Nobraino –  Chi me l’ha fatto fare
Negrita – Up patriot to arms
Francesco Guccini – La locomotiva
Dire straits – Sultans of swing
Zaz – Je veux

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...