Cameriere? Una mezza naturale!

C’è chi si siede ordina una pizza, da bere e cena tranquillo. C’è chi la pizza la costruisce, sceglie, ad esempio, una capricciosa ma la vuole meno uovo, meno funghi, meno piselli, meno carciofi e meno olive. Insomma, chiede una capricciosa ma vuole una margherita più prosciutto. Il cliente non te lo dice e tu te ne accorgi solo quando il foglio del libretto delle comande è già pieno anche se ha ordinato una sola persona. Prendi l’ordinazione e immagini l’ira del pizzaiolo che ci metterà un quarto d’ora per capire che deve fare una semplice margherita con prosciutto.

Fare il cameriere ti permette di osservare le persone alle prese con una delle attività più comuni: mangiare. Servi ai tavoli e ti capita di incontrare gente di tutti i tipi, dai simpatici ai rompipalle, da quelli gentili a quelli che ti chiamano “ouh mpare scriva quattru pizzi ca u picciriddu a  fami” e pensi che come nome non è male, solo un po’ lungo.
Di stronzi in giro ce ne sono tanti e tutti mangiano, quindi le pizzerie ne sono affollate. Di solito li servi -non sempre bene- li mandi a quel paese sussurrando a denti stretti frasi cattivissime e dopo non ci pensi più. A fine serata tendi a ricordare quelli più simpatici, quelli goffi, quelli che insomma ti hanno strappato mezzo sorriso. Quelli che si siedono ai tavoli di un posto e si lamentano con i camerieri del locale vicino che nessuno li ha ancora serviti, quelli che ci provano in tutti i modi con richieste impossibili, quelli che pretendono pizze che non sono nel menù ma che hanno mangiato in altri locali, quelli che per far mangiare il proprio bambino hanno bisogno di spazio perché la piccola peste deve guardare L’era glaciale sul netbook del papà, quelli che la pizza non la vogliono “nè troppo cotta, nè troppo cruda. Giusta va!

Una sola serata a servire i tavoli e potresti compilare un’antologia delle abitudini delle persone. Una buona occupazione per i periodi in cui non servi ai tavoli, una carriera alternativa. Necessaria l’ironia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...